Diesel, il bando inizia dalla Germania

Le auto alimentate a diesel saranno via via messe al band sulle strade d’Europa. Lo stop è partito dalle città tedesche: lo ha deciso, per tutelare la qualità dell’aria, il Tribunale amministrativo federale di Lipsia. Al centro del caso ci sono Duesseldorf e Stoccarda, ma la pronuncia del tribunale apre la strada al divieto anche in altre città. E non solo in Germania, perché è arrivato anche l’annuncio del sindaco di Roma Virginia Raggi: a partire dal 2024, nel centro della Capitale sarà vietato l’uso di automobili diesel.

Il rapporto di Greenpeace

Stando agli ultimi report di Greenpeace, Roma è una delle quattro città italiane (insieme a Milano, Torino e Palermo), più colpite dall’inquinamento da biossido di azoto, che negli ambienti urbani proviene per il 70-80% dai trasporti, e in massima parte proprio dai diesel. In base al report dell’associazione ambientalista, come riporta Adnkronos, 39 monitoraggi sui 40 realizzati nei pressi di altrettante scuole, tra asili ed elementari, hanno rilevato concentrazioni di NO2 superiori ai valori limite per la salute umana, individuati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in 40 microgrammi per metro cubo. La situazione peggiore è quella registrata a Torino e Milano dove i valori hanno superato gli 80 microgrammi per metro cubo, cioè più del doppio rispetto alla soglia sanitaria. Ma a Palermo e Roma la situazione è appena meno grave: con valori compresi tra i 70 e i 60 microgrammi per metro cubo.

In Italia valori pericolosi per la salute

“Quello della Raggi è un annuncio che risponde positivamente alla campagna che Greenpeace sta portando avanti da mesi, rivolta proprio al governo capitolino, oltre che a Milano, Torino e Palermo Abbiamo chiesto un segnale chiaro, una data di scadenza per la tecnologia motoristica più inquinante e nociva per l’ambiente e la salute, che servisse prima di tutto a orientare il mercato. Questo segnale è arrivato e speriamo dissuada fin d’ora i cittadini romani dal comprare ancora auto diesel; così come speriamo misure analoghe vengano presto adottate da tutte le altre città italiane” ha detto Andrea Boraschi, responsabile della campagna Trasporti di Greenpeace Italia.

L’annuncio di Virginia Raggi

Annunciando lo stop delle auto diesel nel centro città dal 2024, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha scritto su Facebook: “I cambiamenti climatici stanno modificando le nostre abitudini di vita. Le nostre città rischiano di trovarsi di fronte a sfide inattese. Assistiamo sempre più spesso a fenomeni estremi: siccità per lunghi periodi, come sta avvenendo nel Lazio; precipitazioni che in un giorno possono riversare sul terreno la pioggia di un mese intero; o anche nevicate inusuali a bassa quota come quelle che in questi giorni stanno investendo l’Italia”. “Per questo dobbiamo agire velocemente. Insieme alle altre grandi capitali mondiali – annuncia Raggi – Roma ha deciso di impegnarsi in prima linea e a Città del Messico, durante il Convegno C40, ho annunciato che, a partire dal 2024, nel centro della città di Roma sarà vietato l’uso di automobili diesel”.

Condividi: