5 trucchi infallibili per riparare un’unghia rotta

La rottura di un unghia è uno degli incidenti più comuni e può anche essere molto doloroso, oltre che un inestetismo fastidioso. Può anche essere qualcosa di molto scomodo, perché un’unghia rotta è in grado di bloccarsi in qualsiasi tipo di tessuto provocando dolore e rovinando anche la nostra manicure per la quale abbiamo lavoriamo così duramente.

Quindi, la soluzione per risolvere autonomamente il problema è quella di frequentare un corso unghie per acquisire le conoscenze necessarie ad apportare tale riparazione, o quantomeno seguire i 5 consigli che seguono per tentare di risolvere.

1. Prevenzione

Sì, sappiamo che questo non è un modo per riparare l’unghia rotta bensì per impedire che ciò accada, ma è per questo che si trova in cima alla nostra lista dei suggerimenti. Tieni le unghie corte, perché  così hanno meno probabilità di rompersi e di rimanere bloccate in tutto quel che tocchi o con cui entri in contatto. Compra una lima di vetro e preferiscila a quelle di carta, perché non rovinano le unghie e durano più a lungo.

2. Con smalto gel trasparente

Dopo aver pulito accuratamente l’unghia, avendo cura che la parte spezzata non si incastri da qualche parte rovinandosi ancora di più, è possibile fissare l’unghia rotta con un po’ di colla per unghie, e applicare subito dopo uno strato di smalto trasparente con effetto gel che maschererà alla perfezione ogni piccolo segno di rottura.

 3. Risolvi con un unghia finta

Se una si è completamente rotta e dunque hai dovuto usare il tagliaunghie, procurati un pacchetto di unghie finte naturali. Posiziona l’unghia con un po’ di colla, puliscila e colorala in seguito dello stesso colore delle altre, nessuno noterà la differenza.

 4. Colla per unghie

Quando un’unghia si rompe quasi nel mezzo, tagliare è fuori dalle opzioni da prendere in considerazione. Usare la colla per tenerla ferma e non peggiorare le cose è il modo migliore per rimediare a questo tipo di inconveniente. Chiaramente bisogna prima verificare di non essere allergici agli acrilati, in quanto questi possono causare irritazione o dermatite.

 5. Usare un filtro da caffè

Pulisci l’unghia in modo che non vi siano residui di ogni tipo, e asciugala bene con un panno. Taglia un filtro di carta da caffè delle dimensioni di una piccola toppa che possa coprire la parte rotta dell’unghia (funziona anche una bustina di tè).

Applica sull’unghia rotta un generoso strato di smalto trasparente e posiziona immediatamente e delicatamente il pezzo di carta sulla parte rotta dell’unghia. Una volta che si asciuga, aggiungi uno o più strati di smalto trasparente. Vedrai che l’unghia tornerà ad essere solida e non si noterà più la linea di rottura.

Seguire questi semplici consigli ti consentirà di rimediare autonomamente ad un unghia rotta, sebbene si tratta di soluzioni temporanee. Seguendo invece uno specifico corso ti sarà possibile comprendere come prenderti cura delle tue unghie in maniera professionale e sfoggiare sempre unghie perfette.